CORSO DI FORMAZIONE

Gestore della crisi d’impresa

Percorso formativo di 40 ore, valido ai fini del mantenimento dell’iscrizione per i professionisti nell’apposito
Albo dei Gestori della Crisi d’Impresa, ai sensi dell’art. 356 D.Lgs. 14/2019 (Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza)

relatore Luigi Ferrajoli

Avvocato patrocinante in Cassazione e Dottore Commercialista
Professore a.c. presso l’Università degli Studi di Napoli – Federico II
Titolare Studio Ferrajoli Legale Tributario – Tax and Law Firm in Bergamo, Brescia e Pavia

Presentazione del corso:

Il Corso permette ai professionisti di assolvere all’obbligo di aggiornamento per il mantenimento dell’iscrizione nell’Albo dei Gestori della Crisi d’Impresa, ai sensi dell’art. 356 CCII.

A un anno dal primo popolamento dello speciale Albo, il percorso formativo realizza un esaustivo punto di situazione della specifica materia, con precipuo riferimento alle funzioni di gestione e controllo attribuite ai Gestori, in ossequio al quadro normativo e regolamentare frattanto completatosi.

Destinatari del corso sono gli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili che mirano a mantenere e implementare la specializzazione in materia, allo scopo di cogliere sfide professionali sempre più importanti.

Con eminente taglio pratico, grazie alla pluriennale esperienza in ambito del Relatore, gli incontri si svilupperanno secondo un programma che, partendo dalle principali novità introdotte dalla riforma (analizzate anche alla luce della loro ricaduta pratica e degli indirizzi giurisprudenziali frattanto maturati), esaminerà i principali istituti funzionali alla prevenzione e alla gestione della crisi d’impresa, con un dedicato focus sulla rilevanza penale della mancata adozione da parte dell’imprenditore di misure idonee a prevenire lo stato di crisi ovvero di adeguati assetti utili ad evitare l’aggravarsi della condizione di dissesto.
Ai partecipanti saranno forniti i materiali didattici utilizzati dal docente durante le lezioni.
Gli incontri, caratterizzati da un interessante taglio pratico, saranno sviluppati analizzando le principali ricadute applicative del nuovo Codice della Crisi d’Impresa nonché i profili di maggiore interesse professionale per gli iscritti allo speciale Albo, anche alla luce degli indirizzi giurisprudenziali frattanto maturati.

 

Durata: 10 giornate da 4 ore ciascuna

19.09.2024  “La nuova normativa in tema di crisi d’impresa”
26.09.2024  “La composizione negoziata della crisi”
03.10.2024  I piani di risanamento”
10.10.2024  “Gli accordi di ristrutturazione del debito”
17.10.2024  “Il concordato preventivo – parte 1”
24.10.2024  “Il concordato preventivo – parte 2”
31.10.2024  “La liquidazione giudiziale – parte 1”
07.11.2024 “La liquidazione giudiziale – parte 2”
14.11.2024  “Il sovraindebitamento”
21.11.2024  “Gli illeciti”

 

Prezzo: 900,00€ + IVA

 

Crediti formativi: 40 (in fase di accreditamento)

 

Materiali didattici inclusi

PROGRAMMA:

1ª giornata: “La nuova normativa in tema di crisi d’impresa”

1.       La storia degli indicatori dello stato di crisi;
2.       Gli adeguati assetti organizzativi;
3.       Gli obblighi di segnalazione dei sindaci, delle banche e dei creditori qualificati;
4.       La figura del Gestore della crisi.

2ª  giornata: “La composizione negoziata della crisi”

1.       I soggetti legittimati all’accesso;
2.       I presupposti per l’accesso;
3.       La figura dell’Esperto e le trattative con i creditori;
4.       I primi indirizzi giurisprudenziali in ordine al concordato semplificato liquidatorio.

3ª  giornata: “I piani di risanamento”

1.       Regole per la redazione dei piani di risanamento e specifici settori di attività;
2.       La check-list per lo sviluppo del piano;
3.       Casi di applicazione pratica: i gruppi di imprese e le micro-imprese;
4.       Laboratorio per l’analisi delle pronunce giurisprudenziali di maggiore interesse.

4ª giornata: “Gli accordi di ristrutturazione del debito”

1.       Requisiti soggettivi e oggettivi di accesso;
2.       Le misure protettive e l’interesse dei creditori;
3.       Il compito degli advisors e l’attestazione del professionista indipendente;
4.       L’orientamento della giurisprudenza in merito agli effetti dell’accordo su co-obbligati e soci illimitatamente responsabili.

5ª giornata: “Il concordato preventivo – parte 1”

1.       Le diverse fattispecie di concordato preventivo;
2.       La sostenibilità e la convenienza: i contenuti del piano di concordato;
3.       Trattamento dei crediti tributari e contributivi;
4.       I casi di diniego alla proroga dei termini per la presentazione del piano: l’indirizzo della giurisprudenza di merito.

6ª giornata: “Il concordato preventivo – parte 2”

1.       Il trattamento dei crediti privilegiati;
2.       Il ruolo dell’assuntore;
3.       Le procedure competitive;
4.       Gli effetti del giudizio di omologazione e le modifiche all’esecuzione del piano.

7ª giornata: “La liquidazione giudiziale – parte 1”

1.       Requisiti soggettivi ed oggettivi per l’apertura della liquidazione giudiziale;
2.       Effetti dell’apertura della liquidazione su debitori e creditori;
3.       La gestione dei rapporti pendenti;
4.       La costituzione in giudizio degli altri debitori.

8ª giornata: “La liquidazione giudiziale – parte 2”

1.       L’accertamento del passivo;
2.       La scelta del curatore sull’esercizio provvisorio o sulla liquidazione;
3.       Il concordato nella liquidazione giudiziale;
4.       I principali casi giurisprudenziali.

9ª giornata: “Il sovraindebitamento”

1.       Il piano del consumatore;
2.       La liquidazione del patrimonio;
3.       L’abbattimento dei debiti contratti in esercizio d’impresa;
4.       I livelli di interazione e sovrapposizione con le procedure di gestione della crisi.

10ª giornata: “Gli illeciti”

1.       Le ipotesi di bancarotta;
2.       L’esimente della conduzione di procedure di gestione della crisi;
3.       I reati dei professionisti;
4.       Gli orientamenti giurisprudenziali di maggiore interesse

 

info@icontributidellesperto.it

error: Il sito è protetto da copyright!